IMPLANTOLOGIA

L’impianto dentale è una radice artificiale. Viene inserito nell’arcata superiore o inferiore al fine di sostituire la radice naturale e garantire il ripristino di una corretta masticazione.

Ponte implantare.

Il posizionamento del ponte sugli impianti viene eseguito con la stessa procedura del posizionamento sulle vere dentature. Si tratta di un’alternativa molto efficace che risolve situazioni in cui il paziente ha una mancanza significativa di denti sia nella mascella superiore che in quella inferiore.

Analogamente al posizionamento di un dente sull’impianto, anche il ponte sull’impianto può subire dei fallimenti. Per evitare il rischio di compromettere l’intera struttura del ponte, è essenziale seguire alcune regole:

– Prestare attenzione all’igiene orale;
– Porre maggiore attenzione alla pulizia delle parti che sostengono il ponte;
– Effettuare visite periodiche dal dentista.

Tecnica “All-on-4”.

Questa tecnica è essenzialmente la stessa del posizionamento di una protesi fissa su sei impianti, ma in questo caso se ne posizionano 4, che servono per fissare la protesi.

La scelta tra la tecnica a sei o quattro impianti è influenzata dalla densità ossea del paziente e da altri criteri medici che deve soddisfare.

Entrambe le tecniche, sia il posizionamento di una dentiera fissa su quattro o sei impianti, sono un modo molto efficace per eliminare le protesi rimovibili una volta per tutte e ripristinare la sensazione di avere i propri denti.

Tecnica “All-on-6”.

Se hai perso tutti i denti o hai protesi mobili, un modo molto efficace per ripristinare la sensazione di avere nuovamente i denti è il metodo “All-on-6”. Grazie a questa tecnica moderna e innovativa, è possibile dire addio alle vecchie protesi con protesi fisse posizionate su 6 impianti. Attraverso questa tecnica è possibile posizionare tutti i denti (12 o 14 denti) sia nella mascella superiore che in quella inferiore.

Come viene applicata questa tecnica?

Il posizionamento della protesi fissa su 6 impianti avviene in due fasi:

– La prima fase consiste nel posizionamento dell’impianto.
– La seconda fase, che avviene dopo tre o sei mesi, consiste nel posizionamento di una protesi fissa.

La nostra clinica offre anche il posizionamento di protesi temporanee durante il periodo di attesa di 3 o 6 mesi per il processo di integrazione dell’impianto con l’osso, garantendo che il paziente non perda completamente il lato funzionale e, naturalmente, quello estetico durante questo periodo.